Offres Spéciales

Les promotions ŕ ne pas manquer.

Balletti Hotels & Resorts - Offres Spéciales - Tour Family - Bomarzo, Bagnoregio, Tarquinia
Palace Hotel
Tour Family - Bomarzo, Bagnoregio, Tarquinia


TUSCIA D’AUTUNNO 2014

Tour Family

1° Giorno,

Arrivo a Viterbo nel pomeriggio.

Incontro con la nostra guida, che accompagnerà il gruppo per tutta la durata del tour. Visita del Parco dei Mostri di Bomarzo.

Il parco dei Mostri di Bomarzo fu ideato dall'architetto Pirro Ligorio (completò San Pietro dopo la morte di Michelangelo) su commissione del Principe Pier Francesco Orsini, detto Vicino, in occasione della morte della moglie Giulia Farnese. Senza che l'Orsini ed il Ligorio se lo immaginassero ne uscì un capolavoro che dura nel tempo, e che la fantasia popolare ha ribattezzato come Parco Dei Mostri. Entrando in questo luogo, si è subito accolti dai versi incisi sotto le due Sfingi. Si passerà poi di sorpresa in sorpresa per l'improvviso apparire di animali e figure di pietra. L'elefante che sta per uccidere un guerriero, la lotta tra Draghi, l'Orco, la Bella addormentata nel bosco, Ercole che squarcia Caco, Orsi in agguato, animale a tre teste, Nettuno sull'alto di una vasca, Sirene ed altre figure interessanti, ed infine sopra la testa di un Orco, il Mappamondo con, sovrastante in miniatura, il Castello Orsini a significare la potenza del Casato. Queste sculture scolpite nei grossi blocchi di pietra ivi radicati vi sembrano sorte dal suolo come prodigio. Il tutto risale al XVI secolo (1552) epoca in cui si sviluppava un ideale di vita fra il Principesco e il Cortigiano. Questo bosco ha ispirato molti artisti del tempo, come l'Annibal Caro, il Bitussi ed il Cardinal Modruzzo, per esprimere la loro meraviglia, vollero lasciare incisi sul posto "epigrafi e versi". Dopo la morte di Vicino Orsini nessuno si curò più di questo gioiello di arte manieristica che dopo secoli di abbandono é stato salvato dal solito oblio e restaurato per la gioia di intellettuali e scrittori, artisti e turisti che vengono da tutto il mondo per ammirare questo museo all'aperto.

Al termine della visita, cena presso l’Agriturismo “Giardini di Ararat”. Trasferimento a Viterbo e sistemazione presso l’Hotel Balletti ***

Dopo la cena lettura dedicata al libro “Il Vampirino di Bomarzo”.

Il Vampirino di Bomarzo è un libro di Branca Armido. Ambientato nel parco di Bomarzo, questo bosco popolato da mostri di pietra, si narra che ogni notte si aggira un piccolo vampiro che ha sussurrato la storia contenuta in questo libro.

 

2° Giorno,

Prima colazione in Hotel.

La mattinata sarà dedicata all’attività di laboratorio con Saskia Menting sul tema del Parco dei Mostri di Bomarzo.

Pranzo presso Winter Garden Magna Magna Prodotto Tipico.

Nel primo pomeriggio trasferimento a Civita di Bagnoregio per la visita all’antico borgo.

Il borgo di Civita di Bagnoregio è situato su di un colle tufaceo immerso nella splendida Valle dei Calanchi. Offre uno spettacolo incomparabile all’osseervatore. Lo scrittore Bonaventura Tecchi l'aveva denominata Città che muore" e questo è in parte vero. Civita di Bagnoregio sorge infatti su un terreno molto precario, situata su una platea tufacea, rischia il crollo perché i vasti banchi d'argilla che la sorreggono sono soggetti a continua erosione. Ne sono testimonianza i maestosi calanchi, in parte ricoperti da una povera vegetazione, che si estendono per chilometri e che al tramonto danno all'intero paesaggio un aspetto lunare. Il meraviglioso borgo di Civita di Bagnoregio è un piccolissimo centro dove il tempo sembra essersi fermato e dove si può giungere soltanto a piedi, percorrendo un ponte in cemento armato realizzato a vantaggio dei pochi cittadini rimasti e dei turisti che la visitano da tutto il mondo. Dalla Rupe orientale di Civita di Bagnoregio si può ammirare lo stupendo spettacolo dei "Ponticelli", enormi muraglioni naturali in argilla, ultima traccia di un processo erosivo iniziato migliaia di anni fa e non ancora cessato.

Rientro in Hotel per la cena.

Dopo la cena proiezione del film “La Città incantata” di Miyazaki.

Un film d'animazione giapponese del 2001, scritto e diretto da Hayao Miyazaki. Narra la storia di una bambina di 10 anni che vive in un mondo magico e surreale.

Pernottamento all’Hotel Balletti ***.

 

GIORNO 3,

Prima colazione in Hotel.

Trasferimento a Tarquinia per la visita alla Necropoli di Monterozzi e laboratorio didattico sugli Etruschi

 

La città di Tarquinia (Tarquinii in latino e Tarch(u)na in etrusco, derivante dal nome del mitico Tarconte) fu uno dei più antichi ed importanti insediamenti della dodecapoli etrusca. In rapporto con Roma fin da epoca molto antica, diede a questa città la dinastia dei re Etruschi (Tarquinio Prisco, Servio Tullio e Tarquinio il Superbo) che svolse un ruolo di primaria importanza nella storia della città latina. La collina dei Monterozzi, lunga circa 6 Km è sede della principale necropoli cittadina, si estende parallela alla costa tirrenica, tra questa e l'altura della Civita dove sorgeva la città etrusca. Le tombe coprono praticamente tutto il colle, se ne conoscono più di seimila, per la maggior parte camere scavate nella roccia e sormontate da tumuli. Sono proprio questi ultimi, oggi ormai appena visibili sul terreno perché spianati dai lavori agricoli (ma solo un secolo fa se ne contavano più di 600), che hanno dato al colle il nome popolare. Nel settore di necropoli attualmente aperto al pubblico é possibile ammirare alcuni degli ipogei dipinti più celebri, come le tombe delle Leonesse, dei Leopardi e della Caccia e Pesca.

Pranzo presso la Capanna del Buttero a Tarquinia, arredata con utensili originali e antichi dei butteri maremmani, la sua specialità è la carne alla griglia.

Partenza e fine dei servizi.

 

Quota a persona in camera doppia minima 15 persone € 349,00 Extra camera Singola € 30,00

 

PER INFO E PRENOTAZIONI RIVOLGERSI A:

PROMOTUSCIA Viaggi e Congressi S.r.l.

P.zza dei Caduti snc c/o Chiesa degli Almadiani II° piano -

01100 Viterbo

Tel. 0761 304643 Fax 0761 308480 Cell. 346 8187972

Mail info@promotuscia.it

www.italiangardentour.com